“Non Provided” in Google Analytics: piccolo workaround

Prendo spunto da un post apparso sulla fanpage ufficiale di Web in Fermento che fa riferimento all’apparizione, in seguito alle modifiche sulle privacy policy di Google, della voce “Non Provided” tra i risultati organici di ricerca in Google Analytics. Ho fatto alcuni piccoli test e sono giunto alla conclusione che, per ottenere con un buon grado di approssimazione le keywords relative, basta semplicemente:
  1. Aggiungere nel report “Risultati organici” filtrato per “Non Provided” come dimensione secondaria “Pagina di destinazione”.
  2. Confrontare le keywords relative alle landing ottenute con quelle dei risultati organici “pubblici”
Non possiamo avere la certezza matematica dei risultati ottenuti ma, maggiore è la portata del vostro sito, maggiore sarà l’approssimazione del dato.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.